un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta
a cuccia


SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe


CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 

ANEDDOTI

NERGIO CHI?

CURIOSITA'

Questioni Legali

i ritratti di MANU
MALATTIE

chiedi AIUTO


Se sei su Facebook chiedi l'amicizia a NERGIO
il cane impara ad aspettare      (scheda)
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
educazione

Il cane non ha la cognizione del tempo perciò immediatamente o subito dopo sono la stessa cosa.
Il comando fermo, che utilizziamo per interrompere temporaneamente un'azione, prevede che il cane rimanga inattivo per un periodo più o meno lungo in attesa del comando successivo che lo lascerà di nuovo libero di agire. Per interrompere invece definitivamente un'azione si utilizza il comando basta con lo scopo di comunicare al cane che da quel momento in poi l'azione verrà interrotta e che, per quanto possa insistere, non otterrà pił nulla. Durante la vita quotidiana però possiamo avere la necessità di chiedere al cane di aspettare qualche istante prima di intraprendere un'azione qualsiasi concordata con noi. Se vogliamo quindi che il cane rimanga fermo per un periodo relativamente breve ma pronto ad entrare in azione, dobbiamo concordare un comando che lo induca a rimanere in attesa ma con la certezza che, immediatamente dopo, potrà ottenere ciò che desidera.
La parola chiave facile da utilizzare perché di uso comune e utilizzata anche in contesti in cui non si prevede la presenza del cane è ASPETTA. Contrariamente ad altri, questo comando dovrebbe essere utilizzato con tono invitante e non imperativo in quanto, essendo finalizzato ad ottenere qualcosa di piacevole da parte del cane, viene spesso accettato piacevolmente con risposte molto soddisfacenti.
Prima di intraprendere l'esercizio successivo, il cane deve conoscere i comandi basta e fermo.

Aspetta:
Fase iniziale alimentare
  • procurati dei bocconi appetibili e conosciuti.
  • richiama la sua attenzione in modo che ti raggiunga.
  • complimentati con lui per averlo fatto, dai il comando seduto.
  • proponi un paio di bocconcini in modo da stuzzicare il suo desiderio di volerne altri.
  • nascondine uno nel pugno della mano in modo che ne percepisca l'odore.
  • non appena ti chiede di aprire la mano, pronuncia la parola aspetta.
  • durante questa fase usa un tono di voce gentile ed eventualmente incrocia il suo sguardo.
  • attendi un tempo brevissimo poi apri la mano e permetti che prenda il boccone.
  • ripeti per un altro paio di volte aumentando leggermente il tempo di attesa.
  • per interrompere utilizza il comando basta che deve già essere conosciuto.
  • ripeti nei giorni successivi
  • .
Fase successiva alimentare
  • non nascondere il boccone nel pugno ma lascialo ben in vista.
  • prima che si avvicini per prendere il boccone pronuncia la parola aspetta.
    • se dovesse ignorare il comando, dai il comando fermo e subito dopo ripeti aspetta.
  • dopo qualche istante pronuncia il comando successivo, potrebbe essere vai, prendi o altro che, oltre ad annullare il comando precedente gli permetterà di avviare una nuova azione. Si suggerisce di utilizzare la parola VAI molto più pratica per tutte le circostanze.
  • ricorda che il comando aspetta prevede che il successivo VAI venga dato dopo brevissimo tempo.
  • ripeti nei giorni successivi con tempi sempre diversi.
A comando acquisito, puoi associare i comandi aspetta e vai ad un gesto della mano che, in alcune circostanze, potrebbe sostituire il comando verbale. Naturalmente, in alcune circostante, prima di dare aspetta è necessario utilizzare il comando fermo per interrompere l'azione precedente.

Dove potrebbe essere applicato il comando aspetta:
  • quando si vuole liberare il cane che, per la foga di sentirsi libero, non ci permette di sganciare agevolmente il guinzaglio.
  • quando dobbiamo uscire e non si lascia mettere il guinzaglio o il cappottino.
  • quando vogliamo condividere con lui un alimento. In questo caso è preferibile aspettare di avere l'ultimo boccone prima di concedere la sua parte.
  • quando si vuole attraversare la strada e non possiamo farlo immediatamente.
  • per salire o scendere dall'auto.
  • per frenarlo durante la fornitura del pasto.
  • per cambiarsi d'abito prima di accettare le sue effusioni.
  • in quelle occasioni che richiedono un breve tempo d'attesa prima di concedere ciò che il nostro cane ci sta chiedendo
torna al menu

 

 

CUCCIOLI


PRIMI PASSI


CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI


LEGISLAZIONE