un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta
a cuccia


SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe


CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 

ANEDDOTI

NERGIO CHI?

CURIOSITA'

Questioni Legali

i ritratti di MANU
MALATTIE

chiedi AIUTO


Se sei su Facebook chiedi l'amicizia a NERGIO
la signora batteva i coperchi
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
aneddoti

problema:
ogni volta che nell'incrocio sotto casa avveniva una accelerata o una frenata brusca, il cane ululava e non si riusciva a farlo smettere.
scenario:

appartamento in città.
cane:
cocker di circa tre anni, attivo del tipo capo branco.
famiglia:

signora anziana pensionata sola, molto giovanile, spiritosa e disponibile.

errori di carattere generale:
  • cane viziato, abituato a chiedere per avere.
  • alimentazione scorretta, mangiava a tutte le ore.
  • mai stato educato ai comandi.
reazioni del cane:
  • era il padrone di casa, non otteneva con l'aggressività ma lagnandosi per farsi compatire.
  • si sedeva e alzava le zampe anteriori e le muoveva come se volesse raspare. atteggiamento tipico di cane che chiede con insistenza.
correzioni di carattere generale:
  • giocare più spesso con lui, qualche volta farlo perdere e interrompere il gioco subito dopo.
  • quando chiede qualcosa, evitare di assecondarlo e allontanarlo infastiditi.
  • educarlo al seduto e premiarlo solo se esegue correttamente.
  • un pasto ed uno spuntino al giorno senza fuori pasto.
considerazioni sul problema:
  • non sopportava i rumori striduli provenienti dalla strada probabilmente perchè non ne capiva la fonte.
  • essendo abituato a chiedere, ululando intendeva interrompere i rumori che lo infastidivano.
  • continuava per lungo tempo perché non si rendeva che i rumori erano già scomparsi ed era lui stesso a provocarne altri ululando.
  • era infastiditosolo quando era in casa, dove si assumeva la responsabilità del capo branco.
verifiche:
  • portandolo nei pressi dell'incrocio e facendogli ascoltare gli stessi rumori, non ululava.
  • non doveva proteggere nessuno, si sentiva affidato alla padrona, che diventava capo branco, e non aveva nessuna responsabilità nei confronti del gruppo.
strategie per risolvere il problema:
  • quando ulula evitare di  parlare o cercare di farlo smettere sgridandolo.
  • trovare uno stimolo provocato da noi che lo distragga e lo interessi.
  • appena smette di ululare, premiarlo con qualcosa di molto appetibile.
  • la signora aveva scoperto che battendo i coperchi sulle pentole, il cane smetteva immediatamente di ululare.
  • questo stimolo fu poi ovviamente interrotto associandolo e poi sostituendolo con il suono di un giochino in lattice che la signora teneva nel grembiule di casa.
  • portarlo fuori e sostare per qualche ora al giorno nei pressi dell'incrocio, dove il cane non ululava mai.
risoluzioni:
  • cinque settimane per sostituire il riflesso condizionato.
  • quando il cane percepisce dei suoni fastidiosi si limita a recarsi dalla signora per avere un premio.
  • dopo circa due mesi i premi si sono limitati alle carezze.
  • il difetto è scomparso.
  • tre mesi dopo si sedeva correttamente in attesa della ciotola con il pasto giornaliero e c'erano speranze anche per avere una corretta condotta al guinzaglio
aneddoti

 

CUCCIOLI


PRIMI PASSI


CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI


LEGISLAZIONE