un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta
a cuccia


SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe


CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 

ANEDDOTI

NERGIO CHI?

CURIOSITA'

Questioni Legali

i ritratti di MANU
MALATTIE

chiedi AIUTO


Se sei su Facebook chiedi l'amicizia a NERGIO
tanto uguali quanto diversi
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
leggende

Chicca era la mia cagnolina, un pastore tedesco non proprio puro con le zampe corte. Dopo alcune cucciolate era stata sterilizzata, ma il suo senso materno l'aveva sempre conservato.
Un pomeriggio, con i miei nipoti siamo andati al luna park in occasione della fiera del paese e, durante uno dei giochi fatto dai ragazzi, abbiamo vinto una paperella. Abitando in appartamento i ragazzi non potevano tenerla. Decisi di portarla a casa mia ma anch'io, sebbene avessi un grande giardino, non avrei saputo dove collocare questa paperella, inoltre ero preoccupata per l'eventuale reazione di Chicca la quale, appena tornai a casa con la scatola che conteneva la papera, incominciò ad annusarla insistentemente. Involontariamente la scatola mi cadde dalle mani, si aprì ed uscì la paperella che vide subito la Chicca. Ci fu un attimo di panico da parte mia ma vidi subito, con mio stupore, che le due creature erano attratte l'una dall'altra: Chicca iniziò a leccare subito la paperella che da quel momento in poi la seguì come fosse la sua mamma camminandole dietro tra le zampe posteriori e Chicca, si spostava con molta cautela cercando di non farle del male e con altrettanta cautela la prendeva per il collo portandosela nella sua poltrona. Era bello vederle dormire assieme: Chicca accovacciata e la paperella sulla sua testa. L'unico problema era quello della pappa, mi accorsi che la Chicca mangiava il pastoncino che preparavo per Fiocco (il nome che avevo dato alla paperella) e pretendeva che lei si attaccasse al suo seno. Risolsi il problema mettendo Fiocco a mangiare dentro ad una gabbietta e non la facevo uscire finchè non aveva terminato. Era molto bello vederle assieme, udire gli schiamazzi di Fiocco quando la Chicca si doveva allontanare per i suoi bisogni fisici e l'apprensione di Chicca nel volere tornare subito da lei. Hanno trascorso alcuni anni insieme e in questi anni mi sono sempre chiesta se Chicca avesse mai saputo la differenza tra Fiocco e gli altri cuccioli che aveva avuto, forse no, addirittura questo cucciolo lei lo amò di più perchè aveva qualcosa di diverso che forse anche lei non capiva, ma non le importava, era tutto suo.
Ora riposano tutte e due nel mio grande giardino che in primavera è pieno di viole e margherite e tutto ciò è molto bello come l'amore di queste due creature. Idarosa
.

La storia è stata raccontata da Idarosa, testimone di una bellissima avventura.
Grazie per la collaborazione.
.
se hai una storia credibile da raccontare klikka quì

leggende

CUCCIOLI


PRIMI PASSI


CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI


LEGISLAZIONE