un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta
a cuccia


SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe


CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 

ANEDDOTI

NERGIO CHI?

CURIOSITA'

Questioni Legali

i ritratti di MANU
MALATTIE

chiedi AIUTO


Se sei su Facebook chiedi l'amicizia a NERGIO
evitare gli ostacoli verticali - orizzontali - alti    (scheda)
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
educazione

Considerazioni:
Durante le uscite in centri abitati, ci troviamo nelle condizioni di evitare gli ostacoli verticali od orizzontali che incontriamo sul nostro percorso: pali dei cartelli segnaletici, transenne, i passanti stessi, griglie, oggetti abbandonati e altro. Allo scopo di evitare di trovarci in difficoltà e per non dover inventare ogni volta come trarci d'impaccio, è consigliabile adottare un sistema ed allenarci ad adottarlo.
  • indispensabile avere una buona condotta al guinzaglio.
  • il cane deve avere molta fiducia in te.
  • Devi avere la supremazia della coppia.
Atteggiamento base:
  • il cane non deve tirare al guinzaglio (condotta)
  • cammina in modo disinvolto
  • scegli se deve stare a sinistra o a destra (io ti consiglio a sinistra)
  • mano sinistra che impugna il guinzaglio tenuta lungo il fianco sinistro.
  • mano destra che impugna il terminale del guinzaglio tenuta all'altezza dello sterno
  • il cane deve tenere la posizione con la spalla all'altezza del ginocchio sinistro
  • non parlare
  • evita lo sguardo del cane
Ostacoli verticali (cartelli segnaletici, passanti, transenne):
E' necessario trovare il posto adatto per le prime lezioni, ideali sono i parcheggi di auto dove il passaggio fra una e l'altra vi costringe in fila indiana.
Metodo:
  • raggiungendo il punto scelto dai un colpo di guinzaglio con la mano sinistra 
  • trattieni il cane portando la mano sinistra dietro la schiena 
  • il cane deve essere costretto a starti dietro.
  • se, avendo lo spazio, volesse passare alla tua destra, trattienilo.
  • appena superato l'ostacolo, riprendi la posizione originaria
  • ripeti l'esercizio con vari tipo di ostacolo
Un cane educato, quando incontra un ostacolo che non permette di passare affiancato al conduttore, si mette dietro senza comandi o segnali e, non appena superato l'ostacolo, aumenta il passo per riprendere la giusta posizione.
Buon divertimento.

Ostacoli orizzontali (griglie, oggetti abbandonati, macchie d'olio):
Non è indispensabile adottare questo metodo, si possono ottenere gli stessi risultati considerando l'ostacolo orizzontale come se fosse verticale, aggirandolo.
Volendo avere una buona intesa con il proprio cane, anche allo scopo di divertirti, puoi affrontare anche questa prova. E' da considerarsi un esercizio che richiede un buon affiatamento tra cane e padrone e qualche piccola dote atletica.
E' necessario, per le prime lezioni, predisporre degli ostacoli da saltare (piccole scatole, fogli di giornale, oggetti non metallici sviluppati in larghezza) e scegliere un comando (es. "op") per dare il tempo
Metodo:
  • raggiungendo l'ostacolo, metti in attenzione il cane tenendo, con la mano sinistra, il guinzaglio leggermente teso
  • in prossimità dell'ostacolo, rallenta leggermente  
  • pronuncia il comando scelto  "op"
  • salta l'ostacolo, abbandona il guinzaglio con la sinistra, tieni leggera la mano destra (il guinzaglio deve essere molto lento)
  • se il cane non ha superato l'ostacolo o lo ha aggirato,  riduci le dimensioni dell'ostacolo in altezza o profondità e ricomincia.
  • se ha superato l'ostacolo, puoi aumentare le difficoltà e ricominciare
  • appena superato l'ostacolo, riprendi la posizione originaria
  • ripeti l'esercizio con vari tipo di ostacolo
Un cane educato, quando incontra un ostacolo orizzontale, si prepara a saltarlo e spesso non ha bisogno del comando. Reprimi le iniziative, potrebbero farti cadere.

Se la griglia non può essere aggirata o saltata perchè di grandi dimensioni:
  • prepara una pratica dell'allegria
  • all'approssimarsi dell'ostacolo da superare, avvia la distrazione
  • continua a camminare mantenendo la sua attenzione su di te, mettilo in condizione di non guardare a terra
  • sali sull'ostacolo (griglia o altro)
  • fermati, fallo sedere e premialo
  • sosta per un certo tempo poi riavvia la distrazione e allontanati
  • ripeti con tempi e ostacoli diversi
Ostacoli alti (gradinate, muretti, dislivelli):
In alcune occasioni potremmo trovarci, con il nostro cane, nella necessità di superare dislivelli stradali verticali ed i metodi per farlo possono essere due, 1° prendiamo il cane in braccio ed insieme saliamo, 2° il cane spicca un salto a comando raggiungendoci nella nuova posizione più elevata. I cani di piccola taglia, hanno difficoltà a raggiungere il livello superiore ma sono anche leggeri da sollevare perciò il problema è risolto. Per i cani di media e grossa taglia, il raggiungimento del livello più elevato non è un problema, ma spesso, se non sono stati educati a farlo, potremmo trovarci in serie difficoltà a proseguire.
Va ricordato che il cane, per la sua struttura, non sale in verticale come il gatto ma per spiccare un salto da fermo in verticale, ha sempre bisogno di uno spazio relativo in orizzontale, in poche parole non si arrampica.
Metodo:
  • cane al guinzaglio
  • raggiungi una rampa di scale e fermati ad un passo dal primo gradino
  • metti il cane sul seduto fermo
  • mantenendo il guinzaglio indossato ma non teso, raggiungi il secondo gradino della scala
  • adotta un comando diverso dai conosciuti che userai solo in occasioni simili (es:. sali)
  • voltati verso di lui ed invitalo a raggiungerti, lasciandogli lo spazio sulla tua sinistra.
  • non appena ti avrà raggiunto, complimentati con lui ed insieme salite la scala, puoi adottare anche dei premi
  • esegui fino ad acquisizione
  • allo scopo di aggiungere difficoltà, dovrai inibire il primo gradino costringendolo a saltare direttamente sul secondo per raggiungerti
  • prosegui con le difficoltà fino al raggiungimento del quarto gradino con un balzo solo
  • per ragioni contrarie ma altrettanto importanti, esegui tutti gli esercizi al contrario, adottando un comando che userai per avere l'effetto contrario (es: scendi)
  • durante le passeggiate, incontrando ostacoli in altezza, puoi esercitarti ad eseguire i comandi "sali" e "scendi" .
torna al menu

CUCCIOLI


PRIMI PASSI


CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI


LEGISLAZIONE