un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta
a cuccia


SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe


CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
campanello di casa
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 

ANEDDOTI


CURIOSITA'

Questioni Legali


chiedi AIUTO

MALATTIE
il cane abbaia al trillo del campanello di casa
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
.fobie

Il cane che abbaia al suono del campanello, molto probabilmente non ha sufficiente fiducia in chi lo accudisce. Ogni cane, al di la del carattere innato, ha bisogno di qualcuno (capo branco o figura di riferimento) che lo protegga da tutto e da tutti in ogni circostanza; quando questa figura viene a mancare oppure è poco evidente, il cane, sentendosi vulnerabile e indifeso è indotto ad avviare una difesa attiva o passiva in ragione del proprio personale carattere.
Il cane abbaia al campanello nell'intento di intimidire colui che cerca o sta per entrare nel suo territorio al fine di tenerlo fuori.
Il soggetto sottomesso abbaia per attirare l’attenzione di colui che dovrebbe proteggere il territorio, il dominante invece si assume personalmente l’iniziativa di proteggere sia il territorio che il gruppo di appartenenza con il proposito di affrontare il presunto invasore.
Per correggere questo comportamento, sempre che debba essere corretto, possiamo adottare due misure base, una che porti il cane ad abituarsi al suono del campanello, l'altra che ci proponga come figura in grado di controllare la situazione.
Per abituarlo sarà sufficiente che tutti i famigliari suonino il campanello, ogni volta in modo diverso, prima di entrare in casa; trovandosi “sempre” di fronte ad una persona conosciuta, alla lunga si renderà conto che il suono del campanello non annuncia necessariamente l’arrivo di un invasore o aggressore e sarebbe inutile avviare una difesa.
Per stabilire invece chi ha la responsabilità del gruppo, quando squilla il campanello, lo chiami, lo inviti a raggiungerti, lo ringrazi per averti avvertito, poi insieme si va alla porta facendo entrare chi si è annunciato. Se non accetta il richiamo o non ti raggiunge, sarebbe utile lavorare in tal proposito, nel frattempo lo raggiungi, cerchi di calmarlo, lo allontani dall’ingresso, continui a calmarlo poi insieme si va ad aprire.
Lo scopo è di dimostrare che sei in grado, pur con il suo aiuto, di gestire la situazione.

LIBRO


CUCCIOLI


PRIMI PASSI


CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI


LEGISLAZIONE