un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta

SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe




CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 

ANEDDOTI


OPINIONI
MALATTIE

CURIOSITA'

cosa fare

NERGIO

Questioni Legali

cosa non fare

il cucciolo morde insistentemente      (scheda)
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
correzioni

Uno dei comportamenti del cucciolo, anche se in tenera età, che provoca maggiori disagi ai loro padroni, è il mordere o meglio il mordicchiare in continuazione, con particolare accanimento e attenzione per le mani. Mordicchiare Ŕ un comportamento del tutto normale e naturale, non deve essere assolutamente ricondotto ad un carattere aggressivo o ad un riflesso di difesa attiva, va ricordato che, per il cucciolo, l'uso della bocca è finalizzato a conoscere ed esplorare l'ambiente che lo circonda ed in particolare a socializzare con tutti i soggetti che si rapportano con lui durante la vita quotidiana. Questi atteggiamenti, indipendentemente dal tuo intervento, tenderanno a diminuire con la crescita ma, se non controllati e contenuti entro canoni accettabili, possono trasformarsi in future cattive abitudini, con tutte le difficoltà di ricondizionamento.
Atteggiamenti da evitare:
  • sgridarlo, non serve a nulla se non ad eccitarlo maggiormente
  • lottare con le mani, si farebbe il suo gioco favorendolo
  • fare tira e molla con con vecchi indumenti, giustificherebbe il suo gioco di aggredire maniche e pantaloni. Il gioco di contendersi un oggetto, potrà essere avviato quando il cucciolo avrà imparato ad ubbidire accettando le regole di un gioco innocente.
  • pronunciare frasi come se ci capisse, sarebbe fiato sprecato
  • picchiarlo infierendo, si otterrebbe certamente un risultato immediato ma potrebbe generare traumi da mancata difesa che emergerebbero in futuro
  • fornirgli bocconi premio per farlo smettere, si renderebbe gratificante l'azione corrente
  • avvicinare il viso al suo muso, quando è eccitato, potresti rischiare delle morsicature o alla meglio delle testate dolorose
Atteggiamenti da tenere per interrompere l'azione:
  • provoca rumori improvvisi, meglio se sconosciuti:
    • pronuncia un parola secca ed improvvisa, esempio ahi!
    • batti una mano su un piano rumoroso, esempio sul tavolo
    • avendo le mani libere batti le mani, una volta sola ma rumorosa
    • lancia un sonoro fischio
  • proponi alternative conosciute, meglio se riesci ad anticiparlo:
    • distrailo con un oggetto accattivante e conosciuto permettendogli di appropriarsene. Ricorda che gli oggetti dovranno essere morbidi ed elastici in modo tale che riesca ad usare le mandibole
    • mostragli una pallina per poi lanciarla in modo che la rincorra, ricorda che le palline dovranno essere possibilmente in lattice e della misura delle sue fauci
  • interagisci con lui:
    • sollevalo da terra per portarlo nel suo giaciglio, dove lo farai sedere e gli darai un premio
    • dagli il comando seduto (se non lo conosce, educalo) al fine di controllarlo e premialo se esegue correttamente il comando
    • dagli il comando seduto fermo (se non lo conosce, educalo) e allontanati senza parlare o guardarlo, lasciandolo sul posto. Poco dopo, lo chiamerai, e lo premierai se ti raggiunge
    • educalo al comando NO
    • educalo al comando basta
    • educalo al comando lascia
azioni correttive:
  • allo scopo di non favorirlo, rimani perfettamente immobile, senza guardarlo o parlargli, probabilmente continuerà a mordere nonostante la tua indifferenza ma, se saprai perseverare ad oltranza, la sua azione rallenterà fino ad interrompersi. Riprendi a muoverti solo quando il cucciolo ha orientato il suo interesse altrove. Il problema non sarà risolto ma potrebbe essere in via di risoluzione.
  • se il cucciolo è tendente al dominante, evita i giochi violenti ed il contrasto fisico, intervieni sul carattere (vedi capo branco)
  • se il cucciolo è un sottomesso, puoi dargli degli schiaffetti ai lati del muso sia prima che durante l'azione al fine di procurargli un fastidio e dissuaderlo dal continuare. Non è coercizione, è usare i suoi stessi mezzi ed invertire i ruoli. Attento a colpirlo solo ai lati del muso, mai sopra o sotto. Ricorda di non infierire, se il cucciolo cambia idea e non morde, oppure interrompe la sua azione, proponi un gioco che lo veda coinvolto in modo piacevole e dinamico.
  • con il cucciolo di qualche mese, puoi utilizzare il sistema "morde giocando".
Se non favorito e sottoposto ad una adeguata educazione di base, questo comportamento tende a scomparire, quasi naturalmente, con la crescita e l'interesse per altre attività ludiche. I tuoi intervneti dovranno essere mirati e costanti, naturalmente con la collaborazione fattiva e coerente di tutti i componenti della famiglia (gruppo) e di tutti coloro che interagiscono con il cucciolo con frequenza e regolarità.

torna al menu

CUCCIOLI



PRIMI PASSI




CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI


LEGISLAZIONE