un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta
a cuccia


SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe


CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 

ANEDDOTI

NERGIO CHI?

CURIOSITA'

Questioni Legali

i ritratti di MANU
MALATTIE

chiedi AIUTO


Se sei su Facebook chiedi l'amicizia a NERGIO
il cane deve accettare il RIFIUTO (scheda)
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
educazione

Il cane non conosce misure perciò, nel momento in cui impara a ricevere dietro regolare e concordata richiesta, c'è il rischio che non si accontenti di ciò che gli viene concesso insistendo a dismisura. Se rifiutassimo di concedere senza poter dare spiegazioni comprensibili, rischieremmo di vanificare tutto il lavoro fatto per insegnargli a chiedere. Dobbiamo quindi adottare un segnale comprensibile che lo metta in condizione di capire che da quel momento in poi è perfettamente inutile insistere, tanto non otterrebbe più nulla, pur mantenendo valida la richiesta fatta. Anche in questo caso, potremmo far leva su una delle sue debolezze: la gola.

Basta:
  • procurati dei bocconi appetibili e conosciuti
  • richiama la sua attenzione in modo che ti raggiunga
  • complimentati con lui per averlo fatto
  • dagli un paio di bocconcini in modo da stuzzicare il suo desiderio di volerne altri
  • nascondine uno nel pugno della mano in modo che ne percepisca l'odore
  • aspetta che te lo chieda poi apri il pugno e permetti che lo prenda
  • fallo un paio di volte anche con l'altra mano aspettando sempre che sia lui a chiederti di aprire il pugno
  • a tua discrezione e comunque quando il suo desiderio è ancora vivo chiudi entrambi i pugni senza nascondere nulla e porgili alla sua attenzione
  • sentendo comunque l'odore ti chiederà di aprire un pugno, cosa che farai immediatamente
  • rendendosi conto che nel primo non c'è nulla, ti chiederà di aprire l'altro, cosa che farai immediatamente
  • rimarrà sconcertato e deluso nel vedere che anche questo è vuoto
  • a questo punto,guardandolo negli occhi, pronunci una parola che dovrà essere adottata in futuro quando intendi rifiutare una richiesta (es. BASTA)
  • il tono non dovrà essere imperativo ma invitante
  • distogli lo sguardo dai suoi occhi e lascia che annusi o lecchi il palmo delle mani
  • se non si convince ed insiste, ripeti il comando sempre con tono invitante
  • deve avere la sensazione che l'assenza dei bocconcini non dipende da te ma, anche tu come lui, stai subendo la situazione
  • attendi che si allontani senza nessun altro stimolo. Deve andarsene perché di bocconcini non ce ne sono più
  • in futuro, puoi usare anche una sola mano
  • puoi pronunciare il comando con un tono più duro
  • puoi presentare il palmo della mano in qualsiasi posizione, l'importante è che si veda che è vuoto
  • importante: il gesto della mano ed il comando devono essere associati al rifiuto
  • quando il comando sarà sufficientemente fissato, si potranno usare il gesto ed il comando separatamente fino ad ottenere lo stesso risultato
Ogni volta che intendi rifiutare una sua richiesta, o che vuoi solo rimandare, usa il gesto della mano ed il comando associati guardandolo negli occhi poi, senza aspettare una sua possibile reazione, riprendi le tue faccende non curandoti di lui.
I rifiuti, dovranno essere il più coerenti possibile per non sconcertarlo e per mantenere sempre validi i segnali di richiesta.
torna al menu

 

CUCCIOLI


PRIMI PASSI


CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI


LEGISLAZIONE