un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta
a cuccia


SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe


CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 

ANEDDOTI

NERGIO CHI?

CURIOSITA'

Questioni Legali

i ritratti di MANU
MALATTIE

chiedi AIUTO


Se sei su Facebook chiedi l'amicizia a NERGIO
RABBIA............(scheda)
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
malattie


La rabbia
La rabbia è una gravissima malattia virale che colpisce i nostri amici a quattro zampe conducendoli alla morte. Può colpire anche l'uomo. Tutti i mammiferi possono ammalarsi di rabbia, ma i più frequentemente colpiti sono i carnivori (rabbia silvatica). I pipistrelli possono essere portatori della rabbia dei pipistrelli. La trasmissione del virus avviene tramite la saliva infetta, usualmente in seguito al morso di un animale già contagiato. Il cane è sempre stato considerato il maggior responsabile della trasmissione della malattia.
I sintomi precoci consistono in cambi del comportamento, febbre o attacchi di prurito nel punto della morsicatura. La fase neurologica acuta della malattia descritta come rabbia furiosa è caratterizzata da iperattività, aumento dell'istinto di mordere, disturbi alla deglutizione e aumento della salivazione. Gli animali selvatici perdono spesso il timore naturale dell'essere umano, reagiscono al contatto, ma con morsicature. L'ultima fase della malattia comporta paralisi, ridotta sensibilità e termina con la morte dopo coma.
L'evoluzione della malattia, qualunque sia la sua forma, va da tre a cinque giorni.
Per maggiori in formazioni sulla profilassi, rivolgiti al tuo veterinario di fiducia

torna al menu

CUCCIOLI


PRIMI PASSI


CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI


LEGISLAZIONE