un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta
a cuccia


SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe


CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 

ANEDDOTI

NERGIO CHI?

CURIOSITA'

Questioni Legali

i ritratti di MANU
MALATTIE

chiedi AIUTO


Se sei su Facebook chiedi l'amicizia a NERGIO
la storia di Capitan
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
leggende

(2012) La commovente storia del cane Capitan: dorme sulla tomba del suo padrone da 6 anni.

Una storia di quelle che fanno venire il groppone in gola e che fanno riflettere sul legame d’affetto sincero che si crea tra gli animali domestici e i loro padroni.
La storia si svolge in Argentina dove Miguel Guzman regala a suo figlio un pastore tedesco che chiama Capitan… ma da subito si crea un legame speciale tra Miguel e il cane anche se in realtà non doveva essere lui il “padrone”.
Succede però che Miguel muore improvvisamente dopo appena un anno nel 2006. Il giorno del funerale i familiari dopo aver sepolto il corpo del proprio congiunto al cimitero di Villa Carlos Paz tornarono a casa… e al dolore della perdita di Miguel si unì il dispiacere di non trovare a casa il fidato Capitan.
Nulla… del cane sembrava non esserci più traccia.
Lo cercarono in lungo e largo… ma il pastore tedesco sembrava sparito, tanto da far sospettare ai familiari di Miguel che Capitan fosse morto dal dispiacere.
E invece no…
Quando il sabato seguente tornarono al cimitero per rendere omaggio a Miguel rimasero increduli nel trovare Capitan proprio li, accanto alla tomba del suo padrone.
E’ un vero mistero come abbia fatto il cane a trovare il cimitero e soprattutto la tomba di Miguel. Non c’era mai stato prima e tra la casa e il cimitero ci sono parecchi km di distanza.
Quel sabato mattina Capitan tornò a casa con la famiglia che era enormemente felice di averlo ritrovato… ma alla sera verso le sei scomparve nuovamente.
Inutile dire che lo ritrovarono sempre al cimitero, e sempre accanto alla tomba di Miguel!
Da quel giorno Capitan è ancora li… passa le sue giornate girando per il cimitero, ma alla sera si mette sulla tomba di Miguel e dorme li su…. accanto a lui.
Ogni notte da sei anni! La famiglia di Miguel ha deciso di farlo rimanere li dove lui voleva stare… accanto a Miguel e non riportarlo più a casa continuando però a prendersi cura di lui assieme ai custodi del cimitero che ormai lo conoscono bene e lo accudiscono amorevolmente.
Affetto, devozione… un legame che supera la morte e lascia increduli, inebetiti… perchè per noi esseri umani è difficile concepire un amore così grande.

Fonte: http://it.paperblog.com

leggende

CUCCIOLI


PRIMI PASSI


CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI


LEGISLAZIONE