un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta
a cuccia


SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe


CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 

ANEDDOTI

NERGIO CHI?

CURIOSITA'

Questioni Legali

i ritratti di MANU
MALATTIE

chiedi AIUTO


Se sei su Facebook chiedi l'amicizia a NERGIO
il comando NO      (scheda)
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
educazione

Lo scopo è di inibire l'intenzione che il cane ha di mettere in atto un'azione indesiderata. Il comando deve essere dato quando l'azione non ha ancora avuto inizio ma il cane ha già deciso di attuarla. Il conduttore deve essere molto attento e conoscere molto bene il proprio cane in modo da anticiparlo e dare il comando con i giusti tempi di intervento.  Se il comando viene dato con troppo anticipo si rischia di sconcertare il cane in quanto non potrebbe interrompere qualcosa che non ha ancora deciso di fare. Se viene dato con ritardo, quando l'azione ha già avuto inizio, pur interrompendosi, potrebbe essere troppo tardi per evitare un eventuale danno.
Atteggiamenti:
  • guardalo negli occhi solo quando dai il comando
  • parla solo per dare il comando
Quando
  • questo comando è totalmente indipendente dal tipo di educazione raggiunto
  • utile il comando seduto
  • tutte le volte che il cane tenta di mettere in atto un'azione indesiderata
  • simulare un'azione indesiderata per fissare il comando
  • per tutti i cani, indipendentemente dall'età
  • tutti i componenti della famiglia
Esecuzione
  • procurati un oggetto conosciuto dal cane con il quale gioca volentieri
  • in alternativa un boccone molto appetibile
  • in un momento in cui è distratto, richiama l'attenzione del cane
  • invitalo a raggiungerti facendo notare quello che hai in mano
    • se non è interessato, cambia oggetto e ricomincia
  • se conosce il comando seduto, fallo sedere
  • fagli annusare l'oggetto invitandolo ad appropriarsene
  • se tenta di prenderlo, pronuncia il comando NO con tono invitante
    • se non è interessato, cambia oggetto o sii più convincente
  • contemporaneamente ruota la mano, presentandogli il dorso e celando l'oggetto in modo che non possa essere preso
    • se tenta comunque di prenderlo, ridai il comando NO e allontana la mano dal muso del cane
  • ripeti per almeno altre due volte consecutive lo stesso esercizio nell'arco di pochi minuti
  • infine, indipendentemente dal grado di apprendimento, lascia che si impossessi dell'oggetto e complimentati con lui (es: BRAVO)
  • ripeti questo esercizio un paio di volte al giorno come simulazione o approfitta dei momenti in cui gli fornisci i supplementi
  • ricordati che non devi arrivare a tediare il cane per non correre il rischio di fargli perdere interesse.
  • quando il cane ha raggiunto un buon grado di apprendimento, si può evitare, qualche volta, di dargli l'oggetto che avete in mano e interrompere l'esercizio.
Il comando si può ritenere fissato quando al primo NO il cane si ferma in attesa del comando successivo e non cerca di appropriarsi dell'oggetto, sia durante che dopo l'esercizio. Naturalmente, quando vorrai utilizzare il comando NO per interrompere un'azione qualsiasi che il cane sta compiendo nel momento specifico, dovrai, immediatamente dopo, impartire un nuovo comando che lo induca ad attivare un comportamento alternativo piacevole.

Esempio, il cane sta andando in una direzione sbagliata:
  • richiama la sua attenzione chiamandolo per nome
  • impartisci il comando NO in modo secco ed imperativo
  • non appena interrompe l'azione impartisci il comando vieni
  • non appena ti raggiunge premialo e complimentati con lui
  • lascialo di nuovo libero di muoversi

torna al menu

CUCCIOLI


PRIMI PASSI


CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI


LEGISLAZIONE