un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta
a cuccia


SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe


CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 

ANEDDOTI

NERGIO CHI?

CURIOSITA'

Questioni Legali

i ritratti di MANU
MALATTIE

chiedi AIUTO


Se sei su Facebook chiedi l'amicizia a NERGIO
condotta al guinzaglio      (scheda)
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
educazione

La condotta al guinzaglio è uno degli esercizi base in fase avanzata. Deve dare un'intesa tra cane e padrone che è paragonabile ad un ballo in coppia dove entrambi i componenti sanno quali passi fare. L'armonia di un cane con il suo conduttore raggiunge buoni livelli quando il rispetto e la fiducia sono reciproci.
Dotazioni:
  • Gli stessi usati precedentemente per la sopportazione al guinzaglio.
  • Guinzaglio in cuoio o nylon lungo (120 – 140 cm) robusto in modo adeguato alla taglia, non sono adatti i guinzagli regolabili o allungabili.
  • Collare in cuoio o nylon adeguato alla taglia del cane, non sono adatti quelli a strangolo.
Atteggiamenti:
  • Evita di guardare negli occhi il cane.
  • Parla solo per dare i comandi, se necessari.
Tempi
  • deve aver superato brillantemente la sopportazione al guinzaglio
  • 10-15 minuti 1-2 volte al giorno distanziate di qualche ora.
  • alcune settimane, fino ad acquisizione. 
  • per cuccioloni o adulti.
Azioni:
La scelta di dove il cane deve stare rispetto al conduttore, è molto personale. Per ragioni di uniformità e anche per qualche pratica ragione, che per ora non analizzeremo, descriviamo il sistema con cane sulla sinistra del conduttore. Per coloro che comunque preferiscono portarlo sulla destra, dovranno invertire la posizione delle mani in modo da eseguire correttamente le manovre descritte.
  1. Metti il cane sul seduto.
  2. Collega il guinzaglio al collare.
  3. Portati alla destra del cane con la gamba sinistra all'altezza della sua spalla.
  4. La parte finale del guinzaglio (la maniglia) deve stare nella mano destra all'altezza del petto, mentre la mano sinistra deve impugnare il guinzaglio nella giusta posizione per dare la tensione richiesta in ogni momento.
  5. Muoviti dando un leggero colpetto di guinzaglio in avanti con la mano sinistra (se vuoi puoi pronunciare un comando tipo passo, andiamo, via ecc.) aspettando che il cane ti raggiunga.
    • Se non si muove, ricomincia dal punto 3 e muovendoti, costringilo a seguirti tirando con la mano sinistra. Non esagerare con la tensione del guinzaglio.
    • Se scatta in avanti a passo molto deciso, fermati, lascia il guinzaglio con la mano sinistra, portala vicino alla destra e trattienilo con forza.  Ricomincia dal punto 1.
  6. La posizione del cane durante la condotta, deve essere quella del punto 3, a passo deciso.
    • Se tende a rimanere indietro, non  rallentare,non voltarti e continua a camminare con lo stesso passo. Se il cane persiste in questo atteggiamento, probabilmente non ha ultimato il periodo di sopportazione.
    •  Se tende a camminare in posizione avanzata, devi eseguire un'inversione di marcia e continuare a camminare.
    • Se ad ogni inversione tende a superarti continua ad invertire la marcia fino a quando, sconcertato, si ferma da solo in quanto stai manovrando senza camminare. Ricomincia dal punto 1.
  7. Quando il cane mantiene la posizione per tratti più o meno lunghi, si può passare ai cambiamenti di direzione.
    •  Svoltare a sinistra: rallenta fino a quasi fermarti trattenendo il cane con la sinistra, svolta sinistra, rilascia il cane e quando ti ha raggiunto riprendi la marcia.
    • Svoltare a destra: rallenta fino a quasi fermarti, svolta a destra mentre tiri il cane in avanti con la sinistra, quando ti ha raggiunto riprendi la marcia.
    • Direzione a sinistra: senza rallentare, trattieni leggermente il cane con la sinistra, fai la curva a sinistra, alla fine rilascia il cane proseguendo nella nuova direzione.
    • Direzione a destra: senza rallentare, tira leggermente in avanti il cane con la sinistra mentre fai la curva a destra, alla fine trattieni il cane proseguendo nella nuova direzione.
  8. Quando i risultati sono abbastanza soddisfacenti, puoi variare la condotta inserendo tutti gli esercizi precedenti.
  9. La condotta al guinzaglio non può mai considerarsi ultimata, c'è sempre qualcosa da imparare. 
inversione di marcia: (vedi esempio)
Questa manovra viene effettuata quando si deve invertire la direzione di marcia.
Lascia il guinzaglio con la mano sinistra, trattieni il cane con la sola mano destra, fai un'inversione di 180 gradi ruotando in senso antiorario. Mentre stai girando su te stesso, passa il guinzaglio dalla destra alla sinistra, con le mani dietro la schiena, e tira il cane vero di te con la sinistra, come se fosse rimasto indietro, non appena il cane ti raggiunge, riprendi il guinzaglio con la destra, portando la sinistra in giusta posizione e prosegui la marcia.

torna al menu

CUCCIOLI


PRIMI PASSI


CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI


LEGISLAZIONE