un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta
a cuccia


SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe


CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 

ANEDDOTI

NERGIO CHI?

CURIOSITA'

Questioni Legali

i ritratti di MANU
MALATTIE

chiedi AIUTO


Se sei su Facebook chiedi l'amicizia a NERGIO
il cane impara a non allontanarsi   
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
correzioni

Alcuni cani, per carattere o perché non sono sufficientemente educati, durante le passeggiate non seguono il padrone ma tendono ad allontanarsi; se sono al guinzaglio tirano come degli ossessi, se sono liberi si allontanano per poi rifiutarsi di tornare. Questo comportamento, oltre a rendere le passeggiate una pratica spiacevole e stressante, può mettere in pericolo il cane in quanto privo del nostro controllo. E' necessario instaurare un rapporto simbiotico con il cane al fine di avere lo stesso passo e gli stessi interessi durante le uscite.
Approfittando della curiosità del cane e del desiderio di vedere e scoprire per primo le cose che ci circondano, possiamo adottare il metodo del padrone indifferente.
Dobbiamo innanzitutto recarci in un luogo sicuro, meglio se recintato, lontano da un eventuale passaggio di veicoli. Il luogo deve essere esente da inutili distrazioni perciò, privo di rumori più o meno ripetitivi, privo di presenze di cani o altri animali, privo di presenze umane in particolare di bambini urlanti che si muovono in continuazione.
Il metodo sarà più efficace se l'ambiente è sconosciuto al cane o comunque frequentato di rado.

Metodo dell'indifferenza

  • Cane al guinzaglio
  • Allontanati dal punto di partenza al fine di avere spazio di movimento
  • Fermati, fallo sedere, sgancia il guinzaglio e dagli il solito comando che lo lascia libero
  • Muoviti in una direzione qualsiasi senza parlare
  • Se ti rimane più o meno accanto e ti osserva evita di guardarlo negli occhi, deve credere che non sei interessato a quello che sta facendo.
    • Continua a controllarlo con la coda dell'occhio
  • Se tende ad allontanarsi, non aspettare che si allontani troppo, fai il processo alle sue intenzioni.
  • Provoca un rumore insolito (personalmente uso due sassi battuti uno sull'altro, provocano um rumore secco e intenso), puoi usare un fischietto, puoi battere con un bastone a terra, deve comunque essere un rumore che interrompe qualsiasi azione del cane
  • In questa fase non deve essere un richiamo ma una distrazione che lo spinga a fare una scelta
  • Verifica che il cane si volti verso di te, fonte del rumore
  • Non guardarlo negli occhi
  • Cambia immediatamente direzione a avviati senza voltarti, inzialmente mostragli le spalle, in seguito potrà essere anche solo laterale
  • Se il cane ti raggiunge e ti supera senza fermarsi
    • Cambia nuovamente direzione
    • Se ti osserva puoi anche evitare di richiamare la sua attenzione provocando il rumore
    • Continua a cambiare direzione
    • Dopo qualche tentativo prova achiamarlo e invitalo a raggiungerti
    • Se non ubbidisce esercitati con il richiamo riprenderai in una seconda occasione
  • Se si ferma accanto a te guardandoti, premialo e complimentati con lui
  • Riprendi la passeggiata ripetendo ogni volta che tende ad allontanarsi

Quando ritieni che abbia capito cosa vuoi da lui, puoi arricchire l'esercizio inserendo delle varianti che rendono più difficile la soluzione. Mentre è distratto puoi nasconderti dietro ad un albero o un ostacolo cieco ripetendo il rumore fino a quamdo non ti ha raggiunto. Di tanto in tanto ripassa il comando del richiamo.

Questo esercizio ha lo scopo di indurre il cane a fare una scelta non condizionata infatti, nel timore di essere abbandonato e di perdere la compagnia del padrone, tenderà a non allontanarsi e a fare molta attenzione a suoi movimenti.


torna al menu

 

CUCCIOLI


PRIMI PASSI


CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI


LEGISLAZIONE