un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta
a cuccia


SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe


CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 

ANEDDOTI

NERGIO CHI?

CURIOSITA'

Questioni Legali

i ritratti di MANU
MALATTIE

chiedi AIUTO


Se sei su Facebook chiedi l'amicizia a NERGIO
il cane da guardia     (scheda)
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
cani tipo

La vita del mio cane è troppo preziosa per metterla in gioco a salvaguardia di ciò che posso sempre ricomprare o di cui potrei persino fare a meno.

Se per fare la guardia si intende il disporre una forma di vigilanza al fine di individuare e segnalare le intrusioni in una proprietà, allora tutti i cani, indipendentemente dalla razza, sono in grado di assumersi questo compito. Il cane, dotato di sensi molto sviluppati quali l'udito, la vista e l'olfatto, è in grado di avvertire con largo anticipo rispetto all'uomo, eventuali intrusioni all'interno del suo personale territorio, considerato vitale per la sopravvivenza della specie. Se per caso o volutamente, i confini di questo territorio, dovessero coincidere con quelli della nostra casa o del nostro giardino, avremmo quasi gratuitamente, un attento e solerte guardiano delle nostre proprietà in grado di sostituirci egregiamente.
Fare la guardia però, non significa difendere la proprietà dagli intrusi, significa dare unicamente l'allarme in caso di intrusione. Questa fondamentale regola, ci suggerisce che, se dovessimo lasciare il cane a fare la guardia da solo, non sarebbe in grado di dare l'allarme, non potrebbe avvertire nessuno, si troverebbe a difendere la proprietà da eventuali intrusi senza armi adeguate e senza vie di fuga. Qualsiasi guardiano viene messo in condizioni di chiedere rinforzo o aiuto in caso di necessità, un cane lasciato solo in un giardino, se si trovasse in inferiorità, come potrebbe fare? Sarebbe votato al sacrificio per proteggere qualcosa che non è suo e che non è in grado di valorizzare, per istinto potrebbe dare la vita a difesa della propria cucciolata, ma vale la pena fargli rischiare la pelle per qualche spelacchiata pelliccia o qualche pacchiano gioiello?
Per questo genere di cose esistono sistemi molto più consoni che non mettono a repentaglio la vita di nessuno. Come fare?
Sempre:
  • all'esterno della proprietà esporre in modo visibile un cartello di attenti al cane indipendentemente dalla mole del cane
  • se la recinzione permette al cane di infilarci la testa, chiudi con rete metallica in modo che ne sia impedito:
    • per la sicurezza di coloro che ci possono infilare le mani
    • per la sicurezza dei passanti
    • per la sicurezza del cane in caso di intrusione. E' estremamente facile neutralizzare un cane con la testa infilata in una cancellata
  • lo stesso per il cancello di ingresso
  • durante l'educazione controlla l'abbaio
Quando sei fuori:
  • se necessario, metti in sicurezza la casa indipendentemente dal cane
  • se la proprietà è recintata da un muro cieco, il cane potrebbe anche essere lasciato libero. Sarebbe più sicuro chiuso nel suo box
  • se la proprietà  è recintata da barriere aperte (cancellate o reti metalliche), metti in sicurezza il cane in un recinto all'interno e non in corrispondenza dei confini. Avrebbe l'opportunità di abbaiare e dare l'allarme senza entrare in contatto con gli intrusi.
  • eventualmente chiudi in casa il cane senza la possibilità di osservazione attraverso finestre o porte-finestra, avrebbe l'opportunità di dare l'allarme e di essere un deterrente per gli intrusi.
  • il cane non dovrebbe mai entrare in contatto con gli intrusi, esistono molti mezzi per neutralizzarlo e sono sempre traumatici.
Quando sei in casa:
  • lascia il cane libero in giardino o in casa
  • memorizza i vari tipi di abbaio in modo da individuare i veri allarmi dagli innocui stimoli senza importanza
  • quando abbaia e pensi che possa essere un allarme, verifica la situazione
  • complimentati con lui solo quando l'allarme era necessario
  • gli amici che vengono a trovarci saltuariamente sono da considerarsi intrusi
  • se devi ispezionare la proprietà, fatti accompagnare dal cane senza lasciarlo allontanare. Se necessario tienilo al guinzaglio per la sicurezza di entrambi
Conclusione:
Il cane quindi può essere utilizzato come mezzo per individuare e segnalare presenze indesiderate ma non dovrebbe essere mai lasciato solo in difesa della proprietà. Per molti malintenzionati, la sola presenza del cane è un deterrente sufficiente a tenerli lontani, ma per i delinquenti organizzati non c'è cane che tenga ed ogni volta chi ne fa le spese è sempre lui.

cani tipo

 

CUCCIOLI


PRIMI PASSI


CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI


LEGISLAZIONE