un cane
non si acquista,
si adotta,
ed è per sempre!!
il cane è il miglior
amico dell'uomo ma l'uomo, è il miglior
amico del cane?

EDUCAZIONE

autoeducazione
una buona ragione
proposta BASE
seduto
comando NO
basta
il gioco
il collare
il guinzaglio
senza guinzaglio
condotta
seduto fermo
fermo in movimento
la museruola
terra
terra fermo
controllo
il cane chiede
lascia
ostacoli
angoli ciechi
vieni
vieni al piede
vieni torna
la pallina (riporto)
in auto con il cucciolo
in auto con l'adulto
pratica dell'allegria
dai la zampa
aspetta

SORDITA'

preparazione
seduto
seduto fermo
terra
terra fermo


DISABILITA'

considerazioni
come fare
attività fisiologiche
il pasto
in auto - passeggio
cura delle zampe




CORREZIONI
BRUTTI VIZI
COMPORTAMENTO

evasioni
bocconi sospetti
botti di capodanno
nascita di un bambino
atteggiamenti
ulula
razze carattere
l'arrivo degli ospiti
l'ospite sgradito
rincorre
incontri con cani convivenza tra cani
diffidenza
aggressività
aggressioni
attacchi a bambini
pacificazione
falsa gravidanza
sterilizzazione


FOBIE-STRESS

stress
fobia?
noia
separazione
paura di rumori forti
paura dell'auto
paura del traffico
paura dei tuoni
paura dell'ospite
paura estranei 1
paura estranei 2

 


paura degli estranei (intrusi nel suo territorio)      (scheda)
i cani possono imparare ...l'educazione secondo Nergio
.fobie

I cani particolarmente inibiti, tendono ad avere paura di tutti coloro che invadono il loro territorio, tanto che tendono a fuggire se vengono avvicinati da un estraneo. Spesso questa fobia è determinata dall'assenza di un capo branco dichiarato che infonda loro fiducia, lasciandoli senza la giusta protezione nei confronti di potenziali aggressori. Per educare il cane ad accettare l'ingresso nel suo territorio, da parte di persone non facenti parte del gruppo, devi renderlo sicuro di se e, a questo scopo, è necessario avere la partecipazione di un estraneo compiacente, sconosciuto al cane, che sia disponibile a collaborare.
Innanzi tutto devi stabilire la gerarchia del gruppo, dove tu sei il capo branco ma, nello stesso tempo, aiutarlo a superare le sue paure (vedi inibito).
Educazione base: guinzaglio, seduto, controllo.
intervento:
  • recati in un luogo privo di importanti disturbi o distrazioni per il cane
  • accordati con l'amico che dovrai istruire sul comportamento da tenere
  • l'amico non dovrà avere nulla di vistoso in mano (es. giornale o altro)
  • sarà dotato di crocchette molto appetibili al cane
  • il cane dovrà essere a digiuno
  • siediti su una panchina e fai sedere il cane sulla tua sinistra
  • lascia, a sinistra, uno spazio sufficiente a far sedere un'altra persona
  • il guinzaglio deve essere allacciato e tenuto lento, non accarezzare il cane
  • se cerca il contatto con la tua gamba, accettalo ma non farlo appoggiare, deve avvertire la tua presenza senza spingere, eventualmente scostalo leggermente
  • l'amico entra in scena e dovrà passeggiare camminando normalmente ad una distanza tale che il cane sia in grado di notarlo
  • l'amico dovrà disinteressarsi della presenza del cane evitando di guardarlo
  • se ti rendi conto che il cane ha notato la presenza dell'amico, fai un cenno per farlo avvicinare
  • partendo da relativamente lontano, camminando normalmente senza indugiare, l'amico vi raggiungerà senza guardare il cane
  • se il cane cerca protezione, puoi accarezzarlo e rassicurarlo
    • se tende a fuggire, fai fermare l'amico e, se la situazione non migliora, fallo allontanare. In questo caso, dovrai infondere maggiore fiducia, lavorando in assenza di estranei
  • quando l'amico vi raggiunge, salutalo e fallo accomodare
  • continua a rassicurare il cane
  • appoggia una mano sulla spalla dell'amico e assicurati che il cane abbia notato il tuo gesto. L'amico dovrà rimanere zitto e immobile, riprenderà a parlare solo quando leverai la mano dalla sua spalla
  • l'amico dovrà conversare con te come se il cane non esistesse
  • sempre ignorandolo, aspettate che si abitui alla presenza estranea, sarà evidente quando si interesserà d'altro
  • leva il contatto con la tua gamba
    • se continua subire la presenza dell'amico, fallo allontanare, dovrai infondere maggiore fiducia, lavorando in assenza di estranei
  • l'amico farà cadere a terra, come per caso, uno dei bocconcini
  • il cane non deve avere la sensazione che gli siano forniti perciò l'amico deve avere movimenti che non lo associno a lui
    • se il cane non mangia i bocconcini, andranno sostituiti con altri più appetibili
    • se continua a non accettarli, non ha importanza, per ora devi solo abituarlo alla presenza dell'amico (* poi)
  • se il cane accetta i bocconcini, l'ospite dovrÓ ripetere due o tre volte l'operazione facendoli cadere il più possibile vicino a se
  • con molta calma, sempre conversando e senza guardare il cane, gli porgerÓ un bocconcino con la mano aperta
    • se il cane non prende il boccone direttamente dalla mano, l'ospite dovrÓ far cadere il boccone partendo dalla mano aperta e, nel ripetere, ritardare la caduta il pi¨ possibile
  • quando il cane prende il boccone dalla mano, l'ospite dovrà ripetere per un paio di volte voltandosi verso di lui sempre senza parlare
    • se guardandolo, cambia atteggiamento, tornare all'ultima fase positiva e continuare
  • quando si percepisce che il cane non Ŕ sulla difensiva, l'ospite potrà dargli, in modo invitante, il comando seduto e quindi premiarlo con un bocconcino
  • ripetere un paio di volte
    • sospendere la somministrazione dei bocconcini e continuare a conversare ignorandolo
    • se il cane richiamerà l'attenzione dell'amico, questi potrà dare il comando seduto prima di premiarlo
    • ripetete per un paio di volte
  • appoggia una mano sulla spalla dell'amico, salutalo e fallo allontanare
  • l'amico dovrà uscire di scena senza mai voltarsi
  • rimani sul posto fino a quando l'amico non è scomparso e complimentandoti con il cane
  • alzati e avviati nella direzione opposta a quella presa dall'amico
  • potrai ripetere a piacimento servendoti anche di amici diversi
Lo scopo è di dimostrare al cane che tutti coloro che invadono il suo territorio non sono necessariamente degli intrusi aggressivi, ma possono essere dei piacevoli amici, e che tu sei in grado di proteggerlo in quanto sei dominante anche nei confronti dei non appartenenti al vostro gruppo.

* riproverai in futuro:
  • appoggia una mano sulla spalla dell'amico, salutalo e fallo allontanare
  • l'amico dovrà uscire di scena senza mai voltarsi
  • rimani sul posto senza curarti del cane
  • verifica il suo interesse per le crocchette senza influenzarlo
  • se il cane le mangia, possono funzionare per interventi futuri, altrimenti sostituiscile perchè probabilmente non sono adatte
  • complimentati con lui fisicamente e verbalmente
  • alzati e avviati nella direzione opposta a quella presa dall'amico
  • ripeterai tutto un altro giorno


le fatine della neve di
MANU



CUCCIOLI



PRIMI PASSI




CANI TIPO

MONDO CANE

MODI D'USO


LE MIE STORIE


NOZIONI